L’essenza della terapia psicoanalitica consiste nella sistematica esplorazione di quegli aspetti di sé che non sono completamente noti al paziente e che emergono nella relazione terapeutica e sono da questa influenzati. Intraprendere un percorso psicoanalitico quindi vuol dire riuscire, con l’aiuto del terapeuta, a dare voce al proprio disagio attribuendogli un nuovo senso. Attraverso la relazione terapeutica è possibile provare a comprendere le relazioni, le cause e le possibili connessioni tra gli elementi della propria storia che a volte sembrano ripetersi. Contrariamente a quanto spesso si crede, il lavoro analitico è possibile anche in età evolutiva. La psicoterapia dell’età evolutiva interviene su disturbi specifici o malessere manifestati dal bambino o dall’adolescente attraverso sintomi perlopiù di carattere fisico, essendo in questa fase acerba la capacità di riflettere sui propri stati e di comunicarli. In età evolutiva spesso il malessere psichico si manifesta quindi attraverso il corpo: disturbi dell’alimentazione, disturbi del sonno, problematiche nel controllo sfinterico, disturbi psicosomatici, paure ed ansie eccessive e limitanti, problemi comportamentali ecc..

In particolare, con i bambini, l’approccio analitico si adatta alle modalità comunicative di questi ultimi che sono perlopiù il gioco ed il disegno che rappresentano gli unici canali di accesso al mondo interno dei bambini.

RICHIEDI INFORMAZIONI

C.da Badessa - 82100 Benevento

I dati inseriti saranno trattati come indicato nell' informativa sulla privacy